Kapitel IV PEACE

Das Kapitel IV des Friedens begann in Rom am Sabbat 12 November 2016 – im splendidacornice cHurch St. Maria der Unbefleckten Empfängnis auf dem Campus Martius, Sitz des katholischen Patriarchats Antiochia in Roma, in concomitanza della celebrazione della Giornata per la Pace in Siria e in tutto il Medio Orientee si è concluso il giorno domenica 13 November.
La cerimonia è iniziata con la Santa Messacui hanno preso parte gli Ordini cavallereschi Pietà del Pellicano, Jaques de Molay, Ordo Sancti Sepulchri Weißen Ritter von Seborga e le rappresentanze di altri Ordinicelebrata dal Procuratore e Rettore della Chiesa di Santa Maria della Concezione monsignor George Masri, con benedizione del Patriarca di Antiochia dei Siri Sua Beatitudine Ignace Yossef III Younan. Presenti anche le rappresentanze di istituzioni civili e militari.
Alla celebrazione della Santa Messa sono seguite le cerimonie dell’Ordine della Pietà del Pellicano
Al termine delle celebrazioni, il TMM Gianfranco M. Guerra dell’OSSCBS ha consegnato personalmente a monsignor George Masri il libro Alla fonte Apocalisse che l’autoremonsignor Serafino Spreafico vescovo Missionario dei Frati Minoriha voluto omaggiare con dedica personale a Sua Beatitudine Ignace Yossef III Younan, e una targa in bronzo riproducente la Porta Santa della Basilica di San Pietro in Vaticano.
La serata è proseguita con una piacevole cena conviviale svoltasi presso il Circolo Ufficiali dei Carabinieri.
Il IV Capitolo di Pace è proseguito il giorno seguente, sempre a Roma, presso il Monastero Figlie del Cuore di Gesù, dove gli Ordini cavallereschi aderenti hanno sviluppato e approfondito le tematiche inerenti il Capitolo.
Il Postulatore dottor Giampaolo Nicola, accreditato presso la Santa Sede, ha offerto il proprio aiuto presso le gerarchie vaticane, per quanto riguarda alcune proposte avanzate dagli Ordini.
È importante sottolineare che in quest’occasione sono stati trovati punti di accordo riguardanti aspetti comuni da assumere tra gli Ordini partecipanti, aspetto che ha rafforzato all’unanimità la volontà di cooperazione.
Si è infine convenuta la necessità di un futuro incontro, che suggelli la volontà espressa a compiere un ulteriore passo avanti verso una tanto agognata condivisione, così come già espressamente e chiaramente dichiarato nel documento fondativo del Senato dei Cavalier dell’anno 2015, tanto voluto a fondamento dei Capitoli di Pace dall’Ordo Sancti Sepulchri Weißen Ritter von Seborga.